Abbiamo provato la GoPro Max (edizione 2022), soprattutto perchè incuriositi dalla possibilità di effettuare video a 360 gradi. Ne abbiamo apprezzato però tutte le caratteristiche, forse più di quella per cui l’avevamo acquistata. In particolare la modalità di ripresa video “Hero” (quella tipica di queste action cam) con risoluzione 1080p in formato 16:9 ed il framarate di 60 fps per i video in slow-motion ci hanno dato belle soddisfazioni. Details

The Boyz, la serie televisiva targata Amazon Prime, è tornata con la terza stagione a partire da venerdì 3 giugno in Italia. Sono stati pubblicati immediatamente tre episodi, ed ogni venerdì successivo ne verrà trasmesso uno nuovo. Lo ripetiamo: The Boyz è tornato, ancora più irriverente delle stagioni precedenti (ci sembra) ed ancora più caustico, ancora più esplicito e violento ed allo stesso tempo ancora più ironico. Se non aveste l’accesso ad Amazon Prime, potremmo dire che questa serie vale da sola il costo dell’abbonamento. A dieci minuti dall’inizio della prima puntata della terza stagione siamo rimasti esterrefatti: una delle scene che entrerà nella storia della cinematografia moderna, ma ne riparleremo. Details

L’Oculus Quest 2 è il nuovo lettore VR stand-alone prodotto da Meta (Facebook) ed è, tutto sommato, un dispositivo accessibile a tutte le tasche. Noi abbiamo provato la versione con 256GB di memoria interna ed è stata la nostra prima esperienza nella realtà virtuale, esperienza che ha superato le nostre aspettative. Analizziamo nel dettaglio i punti di forza e le pecche di questo visore. Details

Avete mai visto i alcuni dei personaggi più popolari dei film o dei videogiochi, dei cartoni animati o della musica, dei fumetti o della storia  con una testa gigante e un corpo minuscolo? Se è così, molto probabilmente si trattava di una figura realizzata da Funko Pop. Questi personaggi dalla forma così poco aggraziata hanno davvero spopolato negli ultimi anni e sono diventati un vero e proprio fenomeno di costume. Proviamo a ripercorrere le tappe di questo incredibile successo. Details

Se vi state chiedendo perchè una trilogia in cinque parti, e perchè questa recensione la risposta non può che essere 42, perchè 42 è la risposta a tutte le domande. Ovviamente stiamo citando Douglas Adams che ha rivoluzionato il mondo della fantascienza, rivoltandone tutti i cliché in un opera che vede la sua ispirazione folle al servizio dell’ironia. Dal 1979 anno della pubblicazione del primo volume, “Guida galattica per autostoppisti” appunto, quest’opera iconica ed umoristica è entrata a far parte della cultura pop ed è considerata un opera di culto anche dalla contemporanea cultura geek. Details

Il gioco del Monopoly, soprattutto sul finire degli anni ’80, ha cominciato a diffondersi in varianti sempre più numerose, tanto che oggi, se ne possono contare oltre 1500 diverse versioni, e probabilmente il numero potrebbe essere decisamente più alto di questo qui indicato. Le prime versioni “speciali” del Monopoly sono apparse negli anni ’60: si trattava per lo più di versioni celebrative, che commemoravano l’anniversario di questo famoso gioco da tavolo. In particolare proprio al 1960 risale la prima edizione commemorativa per i 25 anni dalla nascita di questo gioco (la cui origine risale, lo ricordiamo per i più disattenti, al 1935 – per approfondimenti leggere questo articolo), un’edizione americana chiamata “25th Anniversary Edition”. Details

Il Monopoly è sicuramente il gioco da tavolo più famoso al mondo, ormai realizzato in migliaia di versioni differenti, che ricalcano pur sempre il medesimo concetto di base, mai passato di moda, concetto che risale addirittura agli inizi del novecento. Certamente il Monopoly è un gioco di speculazione immobiliare, ma è anche molto altro: potremmo dire che è un simbolo vero e proprio dell’intrattenimento in società di almeno tre differenti generazioni! Details

Il vecchio Logan di Mark Millar è un fumetto decisamente “potente” che si inserisce abilmente nel mondo dei supereroi Marvel, ma resta nel suo genere un “unicum”. Lo sguardo è posto sugli ultimi anni di vita di Wolverin, che ritroviamo appunto nelle sole vesti di Logan, decisamente differente da quell’X-Man aggressivo che ne ha caratterizzato la giovinezza. Il tutto inserito in un contesto a metà tra uno scenario apocalittico alla Mad Max e tradizionale da fumetto western . Details